Scopri i Servizi della Nostra Agenzia Pubblicitaria

   
 

Index      Multimedia       Internet     Grafica     Fotografia     Pubblicita
   
 



 

I misteri del nuovo millennio - tecnoufo promo 1

Ormai siamo entrati nel XXI secolo e la nostra era è dominata dalla scienza e dalla tecnologia, che influiscono sulla nostra vita quotidiana in modo determinante, in maniera sicuramente maggiore rispetto al passato. La nostra civiltà è dominata da un senso di sicurezza che deriva dalla nostra padronanza degli elementi del nostro pianeta, che pure stiamo avvelenando e inquinando. Ma, puntualmente, ogni cento anni c’è uno sconvolgimento nella nostra concezione di ciò che ci circonda: è successo nel XX con la scoperta della radioattività e la formulazione della Teoria della Relatività di A. Einstein e della Meccanica Quantistica di M.Plank. Ma siamo davvero sicuri di sapere tutto sul nostro mondo e sull’universo che ci circonda?

La realtà che molti studiosi di frontiera descrivono è ben diversa da quella che si potrebbe immaginare. Le risposte alle domande fondamentali che l’uomo da sempre si pone sarebbero errate o non veritiere, ma comode per le masse che le accettano senza fiatare o opporsi. La scienza ufficiale ci insegna che l’uomo da un momento all’altro è passato dall’essere un animale che abitava nelle caverne a un grande costruttore di piramidi, città meravigliose e prospere, nonché in grado di padroneggiare la scrittura. La scienza ufficiale ci dice che il nostro universo è immenso, ma se ci sono delle sperdute forme di vita, esse si presentano sottoforma di innocui microbi che abitano pianeti lontani e inaccessibili. La scienza ufficiale non considera nemmeno il fenomeno degli avvistamenti di fantasmi o, più in generale, delle presenze soprannaturali. La scienza ufficiale ritiene che non possono esistere animali “fantastici” e che i numerosi avvistamenti di questi cripto esseri sono sicuramente falsi e poco veritieri. Ora, premesso che là fuori ci sono decine di mitomani e persone in cerca di pubblicità, non possiamo, noi esseri umani, limitarci all’evidenza e scartare anche le ipotesi più fantasiose, perché spesso la fantasia precede la realtà e getta le basi, entro certi limiti, per discorsi scientifici fondati. In fondo non sarebbe così sconvolgente credere che la nostra non è l’unica civiltà progredita comparsa sulla Terra, oppure che il nostro pianeta è frequentato da esseri di altri mondi e che in fondo qualcosa sopravvive alla morte. Spesso studiosi e personaggi che si occupano di questi argomenti scottanti vengono derisi e diffamati dal mondo accademico, venendo bollati come eretici. Sicuramente se si trovassero nel Rinascimento verrebbero mandati a bruciare al rogo senza pensarci due volte.

La vera cosa che non dobbiamo dimenticare mai è lo spirito che gli uomini di scienza hanno forse abbandonato nel corso degli anni. L’amore per una nuova scoperta, la felicità per ciò che non si conosce, l’eccitazione per l’ignoranza che viene sostituita dalla conoscenza acquisita. Non dobbiamo aver paura di quello che non abbiamo ancora appreso né dobbiamo bollare idee nuove e diverse come sbagliate e poco attendibili. Perché è quando si crede di sapere tutto che si scopre di non sapere niente. E’ questo lo spirito del nostro sito, tecnoufo.com, una piccola oasi del web dove si è alla perenne ricerca della verità, senza avere né pregiudizi né altro. In fondo, non era un’eresia credere 500 anni fa che la Terra non fosse piatta?